TORTA DI MELE SENZA BURRO


Ciao a tutti, oggi vi voglio proporre una ricetta di un dolce perfetto per la colazione di domani... niente di più classico che la torta di mele!! Amata praticamente da tutti, piace a grandi e piccini, ed inoltre in queste giornate autunnali è perfetta!!
La ricetta che vi propongo è ovviamente facilissima, ma soprattutto è realizzata, per gli amanti della leggerezza, senza burro!
Ecco di seguito i miei passaggi e buona preparazione a tutti!!

Dosi
6 persone
Difficoltà
Molto facile
Tempo preparazione
10 min
Tempo cottura
50 min

Ingredinti;
- 2 uova medie                                               
- 125 gr di zucchero                                         
- 150 gr farina 00                                          ii           
- un vasetto di yogurt
- mezzo bicchiere di olio extravergine di oliva
- 1 bustina di lievito per dolci
- 5 mele

Come prima cosa, lavate, sbucciate le mele e tagliatele a pezzetti piccoli.

Disponete in una terrina (io ho utilizzato la planetaria) lo zucchero e le uova. Montatele insieme fino ad ottenere n composto spumoso e chiaro.

Aggiungere lo yogurt e l'olio e continuate a montare.

Successivamente aggiungete la farina e il lievito e amalgamate insieme il tutto.
Infine aggiungete le mele precedentemente preparate.
Versate il tutto nella tortiera (precedentemente ricoperta con la carta da forno).
Cuocere per circa 50 min.
Sfornare la torta, lasciarla raffreddare e servirla! Se preferite potere cospargere la superficie con dello zucchero a velo.

Buon appetito!
By Fede
       

IL BRANZINO AL SALE


Ciao a tutti, oggi vi voglio proporre una ricetta veramente semplice ma allo stesso tempo molto sofisticata: il branzino al sale! Inutile dire che la scelta della materia prima in questa ricetta è oltremodo fondamentale!!
Comunque bando alle ciance.... ecco a voi i miei passaggi e buona preparazione!

Dosi
4 persone
Difficoltà
Molto facile
Tempo preparazione
5 min
Tempo cottura
40 min

Ingredinti:
- 2 branzini interi già puliti
- 2 kg di sale grosso 
                                                   
Come prima cosa si risciacqua sotto l'acqua corrente il branzino già pulito (per mia grande fortuna questa operazione la effettua il mio pescivendolo!!).
Si prepara su una teglia adeguatamente grande un letto di sale grosso. 
                                                       
Sopra si pone il branzino tutto intero e si ricopre completamente con il restante sale.

Si pone in forno statico pre riscaldato a 200° e si cucina per circa 40 minuti.

Ecco il vostro branzino è pronto!!!


Una volta tolto da forno si rompe la crosta di sale e si procede con la pulizia del pesce!

buon appetito a tutti!!

By Fede

RIGATONI ALLA CARBONARA


Se chiudi gli occhi e vorresti essere in Piazza di Spagna con alle spalle Trinità dei Monti... stai leggendo il post giusto!!
Con questa ricetta non posso portarvi a Roma ma sicuramente posso far entrare un po' di Roma nella vostra cucina!!!
Ecco a voi sua maestà la pasta alla carbonara!
Nel mio DNA c'è poco di romano...ma ho sposato qualcuno che di carbonara se ne intende parecchio!! E quando gli ho proposto la mia carbonara... mi ha restituito un piatto lucido da quanto pulito... complimento migliore non poteva farmi!! Quindi eccomi qua pronta a descrivervi la mia ricetta per la Carbonara e... buona preparazione a tutti!!

Dosi
4 persone
Difficoltà
Molto facile
Tempo preparazione
5 min
Tempo cottura
10 min

Ingredinti:                                             
- 5 uova medie                                                
- 350 gr pasta                                               
- 50 gr pecorino romano grattugiato
- 150 gr guanciale
- pepe qb
- pecorino romano da grattuggiare qb
- sale qb                             

Mentre mettiamo a bollire l'acqua per la pasta ( io utilizzo i riagatoni ma sono consigliatissimi anche altri tipi di pasta come i paccheri o i semplici spaghetti) iniziamo a cucinare il guanciale in una pentola antiaderente.

Il guanciale deve essere cucinato fino a quando non risulta ben colorato e croccante. 
Consiglio per rendere la carbonara meno pesante: una volta cucinato il guanciale, scartare la maggior parte del grasso liquido che si genera.

Nel frattempo si sbattono le uova e si aggiunge il pecorino grattugiato. Si può già aggiungere anche il pepe ( io non lo faccio perchè non a tutti piace.... soprattutto ai bambini).

Quando l'acqua inizia a bollire, salare e buttare giù la pasta. Cuocerla leggermente al dente.
Quando la pasta è pronta scolarla e aggiungerla, insieme all'uovo, alla pentola dove c'è il guanciale. questa operazione va effettuata a fuoco spento.
Mescolare bene il tutto per amalgamare bene i sapori. L'uovo non deve risultare cotto, ma bensì mantecato con il resto.

Ora la nostra pasta alla carbonara è pronta per essere servita a tavola! Aggiungere pepe e pecorino romano a piacimento... in abbondanza è meglio!

BUON APPETITO A TUTTI!! 

By Fede

LA COTOLETTA RIPIENA


Ciao a tutti, oggi vi propongo una ricetta facile per un secondo dal successo garantito!! la cotoletta ripiena!
Praticamente parto da una cotoletta alla viennese alla quale sovrappongo la ricetta dei famosissimo cordon bleu!!

Di seguito trovate i miei passaggi e buona preparazione a tutti!!

                            
Dosi
4 persone
Difficoltà
facile
Tempo preparazione
25 min
Tempo cottura
15 min

Ingredinti;
- 4 fettine di carne di manzo                             
- 4 fette di prosciutto cotto                                
- 8 fette di formaggio Emmental
- 3 uova
- farina 00 qb
- pan grattato qb
- olio d'arachidi qb
- sale qb

Prima di tutto si salano le fettine di carne da ambedue le parti.
Poi sopra ogni fettina si aggiunge una fetta di formaggio, una fetta di prosciutto e un'altra fetta di formaggio.
Successivamente si piega il tutto in due come un libro e si fermano le estremità con tre stuzzicadenti.
Ora si può passare all'impanatura.
Il primo passaggio è il rivestimento nella farina tipo 00.
Successivamente si ripassa la cotoletta nell'uovo sbattuto.
Infine si ripassa la cotoletta nel pan grattato, premendo bene, ma con cura, da ambedue i lati più volte. E' importante che il pan grattato aderisca perfettamente.
Ora le nostre cotolette sono pronte per la frittura.
Si prende una pentola capiente, meglio antiaderente, e si versa una quantità abbondante di olio di arachide. Io consiglio di non risparmiare sulla quantità di olio, perchè più olio utilizziamo meno pesante risulterà la frittura. Mediamente per quattro cotolette utilizzo 3/4 di un litro di olio.

Attendere che l'olio raggiunga la temperatura perfetta ma che non arrivi  all'ebollizione. Un trucco per capire se l'olio è già " pronto": buttare nella pentola qualche briciola di pan grattato, se queste iniziano a friggere vuol dire che ci siamo.


A fiamma bassa, con attenzione porgere le cotolette nella pentola. Cuocere a fiamma quasi minima e coperchio chiuso per 10 minuti.


Scoperchiare, con attenzione, e girare le cotolette; continuare la cottura a fiamma alta per altri 5 minuti.

Ecco qua le nostre cotolette ripiene sono pronte!


BUON APPETITO!!!!

By Fede

IL POLLO AL CURRY


Ciao a tutti, oggi dedico un post a tutti gli amanti della cucina esotica... ma non troppo😊
Mi spiego, vi voglio proporre la mia personalissima ricetta del pollo al curry... che molto probabilmente è ben lontana dal gusto originale del piatto . Ho cercato un equilibrio tra il sapore speziato di partenza e quello un pò più semplice al quale siamo abituati. Penso che questa ricetta sia un'ottima occasione per far assaggiare anche ai più piccoli un sapore internazionale (basta calibrare bene la dose del curry😉)

Di seguito vi riporto i miei passaggi e buona preparazione a tutti!!

Dosi
6 persone
Difficoltà
facile
Tempo preparazione
25 min
Tempo cottura
40 min

Ingredinti:
- 800 gr di petto di pollo
- 800 ml di latte
- 500 gr riso basmati
- sale q.b.
- farina tipo 00 q.b.
- olio extravergine g'oliva q.b.
- curry q.b. 

Come prima cosa si taglia il petto di pollo a pezzetti e questi prima vengono salti poi passati nella farina.
In una pentola capiente si scalda un pò di olio extravergine. Si versano all'interno i pezzetti di pollo infarinati e si lasciano rosolare per qualche minuto a fiamma vivace.
Versare il latte, mescolare con delicatezza e cucinare a fiamma bassa e con coperchio per circa 20 min. 
Togliere il coperchio e spolverare il curry ( a piacimento...a me piace in grande quantità). 
Mescolare il tutto e lasciare cucinare sempre a fiamma bassa e coperchio chiuso per altri 15 min. Il pollo è pronto! 

Per la preparazione del riso: 
prendere il riso e risciacquarlo sotto l'acqua fredda. Lasciare riposare il riso in ammollo per almeno 10 min. 
In una pentola capiente portare ad ebollizione l'acqua salata (in rapporto con la quantità di riso di 1.5). Versare dentro il riso e cucinare a fiamma vivace e coperchio chiuso per 3 min. 
Abbassare la fiamma e cucinare sempre a coperchio chiuso per altri 10 min. 
Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare a coperchio chiuso. 
Ora che anche il riso e pronto, il nostro piatto è completo!


BUON APPETITO A TUTTI!!
By Fede

WHO WE ARE




Siamo due sorelle legatissime, tanto uguali quanto diverse: caratteri opposti, interessi diversi, impegni e km che spesso ci allontanano... con una grande unica passione: cucinare (ma soprattutto mangiare!!)
Siamo cresciute nel cuore dell'Emilia e in casa abbiamo avuto l'opportunità di conoscere diverse tradizioni culinarie: dalla sostanziosa cucina emiliana alla saporita cucina mediterranea, attraverso la speziata cucina dell'est d'Europa.
Da sempre abbiamo visto quanto può fare una cucina in casa... “la famiglia sta prima nel cuore e poi in cucina”


FRANCESCA
Cresciuta con la mamma che adorava stare in cucina e cucinare piatti sempre nuovi, inevitabile che l’amore per la cucina sia cresciuto con me. Ma, come tante persone, sono sempre di corsa, e il tempo da dedicare ai fornelli è sempre poco purtroppo. Questo mi ha spinto a ricercare ricette che ovviamente come prima caratteristica avessero la rapidità di esecuzione, ma che comunque fossero appetitose, gustose e sane! Perché un altro mio “pallino” è curare gli aspetti nutrizionali di quello che cucino! Quindi cercherò di proporre ricette che siano facili, veloci e il più possibile corrette da un punto di vista nutrizionale ed anche adatte a tutta la famiglia, dai più piccoli agli adulti!!



FEDERICA
Fin da bambina adoravo fermarmi ad osservare le persone, i loro vestiti e le loro azioni per poi cercare di replicare ciò che mi piaceva: così ho imparato i veri trucchi in cucina della mia mamma, conosciuta da tutti come la regina dei fornelli. Da grande sognatrice  con la testa perennemente fra le nuvole, ho raggiunto tutti gli obiettivi che da sempre desideravo, soprattutto quello di crearmi una bella e unita famiglia! Uno dei momenti che adoro di più in assoluto è quando la sera si chiude la porta e ci riuniamo tutti a tavola per la cena: condividere insieme un pasto non è semplicemente mangiare, ma è un’occasione per stare tutti insieme in una realtà tutta nostra.
Si può facilmente intuire a chi appartengono le ricette più tradizionali: infatti non amo tanto sperimentare quanto rivisitare e “giocare” con le ricette base della cucina tradizionale. La mia bibbia dei fornelli non potrebbe che essere l’Artusi!



DICONO DI NOI


Selfie made girl
Ecco il Link della nostra intervista

INTERVISTA SU SELFIE MADE GIRL BY DEBORA CATTONI